Il progetto RE-TREAT – Reshaping treatment approaches towards victims of sexual violence within criminal proceedings

La direttiva europea 2012/29/EU stabilisce la regola della valutazione individuale per ogni vittima di reato in tutti gli Stati Membri dell’Unione Europea, tenendo in considerazione le caratteristiche personali della vittima e la natura e le caratteristiche peculiari del reato, menzionando espressamente la violenza sessuale.

Numerose Organizzazioni non Governative (ONG) che rappresentano le vittime di reato riferiscono di esperienze negative nel trattare con il sistema penale, come interrogatori stressanti ed aggressivi delle vittime nei tribunali, incontri forzati (ed indesiderati) con gli accusati, i loro familiari e amici, o l’uso della precedenti vicende intime e sessuali della vittima da parte dell’accusa e della difesa nei processi per reati sessuali.

Le conclusioni della sessione del Consiglio d’Europa sull’ “accesso delle Donne Vittime di Violenza al Sistema Giudiziario” del 9 dicembre 2013 hanno sottolineato come i processi penali siano troppo lunghi, e vi siano elevati livelli di conflittualità, corruzione, basse percentuali di condanna e pratiche discriminatorie che costituiscono rilevanti ostacoli per le donne vittime di violenza in cerca di giustizia.

Inoltre, le vittime di crimini sessuali spesso subiscono una rivittimizzazione da parte del Sistema giudiziario che non tiene in adeguata considerazione i loro diritti e le loro necessità. Il rafforzamento delle capacità e la formazione specifica per i professionisti del settore nel trattare con vittime di crimini sessuali sono ancora insufficienti. Lo scopo del progetto RE-TREAT è di promuovere cambiamenti procedurali ed organizzativi nel settore della procedura penale all’interno dei sistemi giudiziari in Spagna, Italia e Grecia al fine di migliorare la loro capacità di adattarsi alle necessità delle vittime di crimini sessuali.

Il progetto europeo “RE-TREAT – Rimodellare gli approcci del trattamento delle vittime di violenza sessuale nell’ambito dei procedimenti penali” (“RE-TREAT – Reshaping treatment approaches towards victims of sexual violence within criminal proceedings”) è iniziato il 3 febbraio 2020 e ha una durata di 24 mesi.

L’Università “Carlos III” di Madrid (Spagna)  è il Coordinatore del progetto, in partnership con:

Principali attività svolte durante il progetto:

  • Analisi di barriere, pratiche dannose e potenziali soluzioni riguardanti il trattamento delle vittime di crimini sessuali durante i procedimenti penali;
  • Identificazione delle buone prassi a livello internazionale nel settore considerato;
  • Stesura di raccomandazioni sull’adozione di codici procedurali riguardanti in particolare il trattamento delle vittime di crimini sessuali durante i procedimenti penali;
  • Redazione di un Manuale Formativo e predisposizione di attività formative per professionisti che operano all’interno del sistema giudiziario;
  • Aumento della consapevolezza in materia dei soggetti che hanno a che fare, professionalmente o meno, con il fenomeno dei crimini sessuali.

Resultati attesi:

  • Sono chiaramente identificate le barriere e le difficoltà affrontate dalle vittime di crimini sessuali all’interno dei sistemi giudiziari di Spagna, Italia e Grecia;
  • Sono rafforzate le conoscenze professionali sul tema di almeno 270 professionisti dell’ambito della giustizia penale nei sopra menzionati tre Stati Membri, al fine di garantire un trattamento adeguato per le vittime di reati sessuali;
  • Viene aumentata la consapevolezza e la conoscenza dei diritti delle vittime di crimini sessuali in Spagna, Italia e Grecia, e a livello di Unione Europea in generale.

Seguite il progetto a questo link, per essere informati sui suoi progressi e risultati:

https://sexualviolencejustice.eu/re-treat-project/

E seguiteci sul blog di RE-TREAT: https://sexualviolencejustice.eu/blog/ 

E’ possibile scaricare le prime due newsletter del progetto a questi link:

Newsletter #1: https://mailchi.mp/f63b0432f0b6/re-treat-eu-project-first-newsletter

Newsletter #2: https://mailchi.mp/33d5bb14f44d/re-treat-eu-project-newsletter-no-2

 

Co-finanziato dal Programma Giustizia dell’Unione Europea (2014-2020)

Grant Agreement: 878566 — RE-TREAT — JUST-AG-2019/JUST-JACC-AG-2019

Il contenuto di questo sito web rappresenta il punto di vista dell’autore ed è sua esclusiva responsabilità. La Commissione Europea non è in alcun modo responsabile dell’uso che può essere fatto delle informazioni che contiene.