Il Progetto europeo MargIn – Affrontare l’Insicurezza nelle Aree Emarginate

margin

Flag of European Union

Flag of European Union

H2020

 

Il Progetto MARGIN è stato interamente finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del Programma Horizon 2020

Il Progetto si è avviato ufficialmente nel Maggio 2015, ha avuto una durata di 24 mesi e si è concluso in Aprile 2017.

MARGIN è stato presentato da un partenariato composto da sette membri:

Università di Barcellona (UB, capofila del progetto),

Istituto Ungherese di Criminologia (OKRI),

Osservatorio Nazionale Francese sul Crimine (ONDRP), quale dipartimento dell’Istituto Nazionale Francese per gli Studi Avanzati in Sicurezza e Giustizia (INHESJ)

Università di Milano Bicocca (UNIMIB),

University College London (UCL),

Dipartimento degli Interni del Governo Catalano (INT)

– EuroCrime srl (ECR)

Di seguito l’Abstract di progetto:

“Il Progetto MargIn intende contribuire alla creazione di metodi sostenibili di cooperazione fra diversi attori, nei riguardi delle questioni sulla sicurezza. Esso fornisce ai decisori politici strumenti concreti per sviluppare strategie volte alla riduzione della insicurezza fra gruppi diversi, dal punto di vista socioeconomico e demografico. Il Progetto presenta un ambiente internazionale per lo scambio della conoscenza, che coinvolge le principali istituzioni di livello europeo che portano avanti Indagini sulla Vittimizzazione Criminologica (CVSs). Insieme alle statistiche prodotte dalle forze dell’ordine, CVSs è diventato uno strumento internazionalmente riconosciuto per identificare e analizzare i fattori che influenzano la percezione personale della insicurezza pubblica e privata. La percezione della insicurezza risulta un concetto eterogeneo non limitato al grado di criminalità, ma legato anche ad altri fattori quali il benessere personale, la fiducia nelle istituzioni pubbliche, nella giustizia ed al grado di integrazione sociale. MargIn affronta il tema della insicurezza tenendo in considerazione la sua eterogeneità.

Basato su attività di ricerca passate ed in corso, il progetto ha questi specifici obiettivi: 1. Creare un contesto che permetta agli end-users di contrastare misure obiettive e soggettive di insicurezza (es. confronto fra le statistiche delle forze dell’ordine e i dati CVSs); 2. Sviluppare e convalidare un questionario tematico rivolto ad un campione di 15.400 cittadini, che permetta una valutazione dell’impatto di variabili demografiche, socio-economiche e socio-demografiche sulla percezione della insicurezza; 3. Studiare gli aspetti socio-culturali della percezione della insicurezza, attraverso l’approfondimento del contesto antropologico in cinque diversi paesi europei; 4. Condividere le migliori pratiche e i risultati progettuali attraverso un evento finale con 100 end-users chiave. Approfondendo la comprensione delle cause insite del fenomeno della insicurezza, MargIn intende incoraggiare la creazione di pratiche che diano la possibilità ai cittadini (specialmente coloro maggiormente a rischio di esclusione) di fronteggiarne meglio i rischi, aumentando la percezione pubblica e personale della sicurezza.”

L’Evento Finale – rappresentato da una Conferenza della durata di tre giorni – e l’ultimo Meeting di Partenariato del Progetto MARGIN si sono tenuti a Budapest dal 3 al 7 Aprile 2017 e sono stati organizzati da OKRI, il partner ungherese del progetto.

 

In questa pagina è possibile consultare il documento intitolato “Sviluppare strategie per fronteggiare le paure e le insicurezze socialmente costruite. La testimonianza del Progetto MARGIN“. Questo documento riassume i risultati chiave dell’approccio multi-metodologico di MargIn ed elenca numerose raccomandazioni per la ricerca futura a livello europeo in materia di percezione dell’insicurezza, nell’ambito della società contemporanea.

Il documento è stato scritto nel Settembre 2017 e di seguito è possibile consultarne la versione inglese: EVIDENCE FROM THE MARGIN PROJECT

Buona lettura!

 

Link al Progetto MargIn sul sito di CORDIS: http://cordis.europa.eu/project/rcn/194828_en.html

Guardate il video di presentazione: